Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Premio Flaiano

 

Premio Flaiano

Premi Internazionali Ennio Flaiano di letteratura, teatro, cinema, televisione
Nell’ambito del Premio Internazionale Ennio Flaiano di letteratura è bandito annualmente il Premio di Italianistica promosso e organizzato dalla Fondazione Edoardo Tiboni, dall'Associazione Culturale Ennio Flaiano in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con gli Istituti Italiani di Cultura all'Estero.

Bando 2021

Premio Flaiano di Italianistica
Il Premio sarˆà consegnato a tre autori, le cui opere hanno per oggetto argomenti di cultura italiana, che sono state pubblicate all'estero in lingua italiana o straniera.
Saranno prese in considerazione le pubblicazioni indicate dai Direttori degli Istituti Italiani di Cultura all’estero. I Direttori potranno proporre, anche a seguito di segnalazione dei colleghi dei Dipartimenti di Italianistica delle Universitàˆ locali, fino ad un massimo di tre opere pubblicate dal 1° maggio 2020 al 31 marzo 2021 del Paese di riferimento.

Le opere, in duplice copia, anche in formato PDF, dovranno pervenire entro e non oltre il 15-4-2021, presso la Segreteria del Premio, Piazza Emilio Alessandrini, 34 - 65127 Pescara; farˆ fede il timbro postale.
Si prega di mandare all'indirizzo mail associazione.flaiano@gmail.com le informazioni dell'avvenuta spedizione e una scheda di presentazione dell'opera proposta e dell'autore.
La Giuria si riserva di prendere in considerazione anche altre eventuali pubblicazioni indicate dai componenti.

 

I vincitori delle precedenti edizioni

2005: Federica Brunori Deigan, Gerard Marino, Rita Marnoto

2006: Larissa G. Stepanova, Ariel Rathaus, Lucia Re e Paul Vangelisti

2007: Teodolinda Barolini, Adel El Siwi, Dagmar Reichardt

2008: Michail Andreev, Laura Benedetti, Angela Barwig e Thomas Stauder

2009: Stefano Fogelberg Rota, Margherita Heyer-Caput, Thian Shigang

2010: Yasuko Matsumoto, Jozsef Pal, Stanislao Pugliese

2011: Jiři Špička, Maria S.Trubiano, Laura Lahdensuu

2012: Maria Paola Colombo, Edward Goldberg, Philip Cook, Alfred Noe, Hussein Mahmoud

2013: Marco Balsano, Conrad Eisenbichler, Joseph Pharell, Augustine Thompson, Jaroslaw Mikolaiewski, Salvatore Settis

2014: Sebastiano Vassalli, Sanja Roic, Geo Vasile, Barbara Kornacka

2015: Ole Meyer

2016: Fernanda Elisa Bravo Herrera – Buenos Aires (Huellas y recorridos de una utopìa. Le emigración italiana en la Argentina), Armando Maggi - Chicago (Preserving the Spell: Basile's The Tale of Tales and Its After – life in the fairy – tale tradition), Miriam Oravcová – Bratislava (L'analisi critica dei testi delle opere minori di Giovanni Boccaccio: Vita di Dante, Rime L'Elegia di Madonna Fiammetta)

2017: Gian Maria Annovi - Los Angeles (Pier Paolo Pasolini: Performing Authorship), Maria Nicolai Paynter –Toronto (On Friendship and Freedom), Rikka Ala-Risku – Helsinki (Contrasti e commissioni. Pluirilinguismo, dialetto e metalingua nella narrativa italiana contemporanea)

2018: Ligiana Costa (O Corego), Anne Pia (Language of My Choosing), Jorge Wiesse Rebagliati (Dante contempla la Trinidad)

2019: Hannimari Heino per "Eugenio Montale: Tuo minulle auringonkukka. Portami il girasole. Poesie scelte 1918-1980", Alessandro Carrera per "Fellini's Eternal Rome: Paganism and Christianity in Federico Fellini's Films", Chiseko Tanaka per "Gioventù, Pier Paolo Pasolini no seishun"

2020: Natalie Crohn Schmitt, "Performing Commedia dell'Arte, 1570 – 1630" (Istituto Italiano di Cultura - Chicago, USA)
Sangjin Park, "La Divina Commedia: l'epica cantata da Dante", (Istituto Italiano di Cultura - Seoul, Corea del Sud)

 


70